Stanco dei soliti Power point? Ecco come Jeff Bezos li ha sostituiti nelle sue riunioni

Nella sua lettera annuale del 2018, così come nella recente edizione del Forum sulla Leadership tenutosi al Bush Center, il fondatore e CEO di Amazon Jeff Bezos ha ribadito che le presentazioni in Power Point sono state eliminate dalle riunioni del suo direttivo. Ciò con cui sono state sostituite offre spunti di ancora maggior valore per i leader e gli imprenditori: un documento steso in forma narrativa! Secondo Bezos, i nuovi dirigenti sono pronti a uno shock culturale e alla sostituzione degli elenchi puntati di PowerPoint con una lettura di 6 pagine, contenenti frasi intere, titoli, verbi e nomi. Alla fine del tempo di lettura stabilito – di circa 30 minuti – i partecipanti alla riunione discutono gli argomenti presentati, con esiti che, a dire di Bezos, sono decisamente migliori di quelli che si sarebbero avuti dopo una presentazione di slides. 

Ecco perché questo metodo è assolutamente migliore: 

  1. Il nostro cervello è predisposto allo stile narrativo: la narrazione non avrà avuto un ruolo cruciale alla nostra sopravvivenza come lo è ha avuto il cibo, ma ci è andata vicino. Le storie hanno avuto la funzione di istruire, avvertire e ispirare i nostri antenati.  I neuroscienzati stanno conducendo ricerche che confermano ciò che abbiamo sempre sostenuto: il cervello umano è programmato per le storie. Le persone ricordano e assimilano le informazioni in maniera più efficace quando queste vengono presentate sottoforma di storia, non di elenco puntato. 
  2. Le storie sono persuasive: da Aristotele a Lincoln, da Martin Luther King Jr a John F. Kennedy, i grandi movimenti della storia sono partiti da persone che hanno saputo combinare il razionale e l’emozionale. Le neuroscienze hanno infatti dimostrato che le emozioni sono la via più breve per il cervello. 
  3. Gli elenchi puntati sono il modo meno efficace di condividere le idee: i bullet point non ispirano, le storie sì. Il cervello non trattiene le informazioni strutturate a elenco puntato, e le immagini sono molto più potenti delle parole proiettate in una slide. 

Durante il suo intervento al Forum, Bezos ha affermato che avrebbe potuto passare tutta la serata a parlare di narrazione. Questo significa che ha svolto diverse ricerche sul tema, e che ne è appassionato. Dovremmo esserlo tutti. Le storie informano, illuminano e ispirano – azioni che ogni imprenditore si sforza continuamente di compiere. 

Leggi l’articolo completo di Carmine Gallo su www.inc.com